TULL QUADZE/TUTTE LE DONNE

La voce delle donne per prendersi cura del mondo

La Casa delle Donne di Torino, insieme ad altri 150 luoghi/Case delle Donne del nostro Paese, con Cgil e Uil, partecipa al percorso della Magnolia (Casa internazionale delle Donne di Roma) e delle Femministe della Società della Cura.
Nello scorso luglio, preso atto del fatto che nelle politiche governative o meglio nella politica tutta del nostro Paese non c’è quasi traccia dei contenuti proposti dalle donne per trarre una lezione dalla pandemia e per iniziare un radicale cambiamento di paradigma, tutte le partecipanti al percorso della Magnolia hanno deciso di indire una manifestazione nazionale di Donne a Roma per il prossimo 25 settembre 2021.

La manifestazione romana sarà aperta da donne afghane.


Come in tante altre città anche a Torino un nutrito gruppo di associazioni di donne insieme alla Rete +di194voci e a Cgil e Uil hanno organizzato, nel percorso di avvicinamento al 25/9, un evento cittadino , un flash mob, che si terrà il 22 settembre 2021 alle ore 18 in piazza Carignano.

Il comunicato stampa

Mercoledì 22 settembre, dalle ore 18,00 in piazza Carignano a Torino, si terrà un flash mob, in preparazione alla manifestazione nazionale delle donne “La rivoluzione della cura” che si terrà sabato 25 settembre a Roma, Piazza del Popolo (ore 14,00), indetta dall’Assemblea della Magnolia per chiedere che “tutte le risorse del PNRR, tutte le nuove leggi, dal fisco al lavoro, dall’ambiente al welfare siano utilizzate per curare il mondo, sanare le ingiustizie, restituire a chi ha perduto e sofferto”, “non un euro per scelte di dominio e sfruttamento, non un euro per le armi”, e per la sorellanza con le donne e la popolazione afghana.
Il flash mob “La rivoluzione della cura” è curato artisticamente dall’associazione Artemixia e prevede una vari-azione simbolica tra le donne di due cerchi concentrici. Un primo cerchio, interno, rappresenterà le ingiustizie, le disuguaglianze, il patriarcato; un secondo, esterno, la cultura, la pace, la sorellanza tra i popoli. Il flash mob sarà accompagnato dalla lettura di landai (letteralmente piccolo serpente velenoso), una forma di poesia breve, popolare e antica che le donne pashtun utilizzano in segreto per denunciare le violenze e i soprusi.


Si invitano tutte e tutti ad indossare abiti neri e a portare con sé un libro scritto da un’autrice donna.

Il flash mob si terrà nel rispetto delle normative anti-covid vigenti.


“Dobbiamo imparare le lezioni che questi durissimi decenni di crisi economica, malattia, guerra, devastazione ambientale ci hanno impartito. Le donne, che pagano sempre il prezzo più alto di queste scelte, stanno gridando che bisogna cambiare: partire dai bisogni, dai diritti, dalle idee, dalla fatica significa prendersi cura del mondo invece che sfruttare il mondo, prendersi cura delle persone e della terra in cui viviamo, invece che usarla per affermare profitto e dominio”.

In piazza il 22 a Torino e il 25 a Roma per conquistare la libertà di tutte e per la nostra rivoluzione, LA RIVOLUZIONE DELLA CURA!


Agedo Torino, Almaterra, Artemixia, Associazione Donne Moncalieri, Associazione interculturale Karmadonne A.P.S., Associazione Retedonna, Associazione SaperePlurale, Break the Silence ITA, Casa delle Donne di Ivrea, Casa delle Donne di Torino, Cgil Torino, CISDA, Comitato Torino Città per le Donne, Conferenza delle Donne Democratiche del Piemonte, Coordinamento Donne Spi Cgil Torino, Coordinamento Donne Uil Torino, Coordinamento Donne Val Pellice, Coordinamento Torino Pride, Donne per la difesa della società civile, Famiglie Arcobaleno, Firmato Donna Pianezza, Galleria delle Donne, La rete delle Donne, LOFFICINA, Maurice GLBTQ, Quore, Rete Piùdi194voci Torino, Se Non Ora Quando? Torino, Spazio Donne Cascina Roccafranca, Telefono Rosa Piemonte di Torino.

Comments are closed.
Le notizie e i documenti passati