Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.

Documenti di 30 anni di Casa

2012 - Nuovamente ferita Norma Andrade

 

Città del Messico (Messico), 3 feb. (LaPresse/AP) - Norma Andrade, attivista messicana che rappresenta i parenti delle donne uccise o scomparse a Ciudad Juarez, è stata aggredita per la seconda volta in due mesi. Secondo i procuratori di Città del Messico, la donna stava accompagnando la nipote a scuola stamattina, quando un uomo armato di coltello l'ha attaccata. L'ufficio del procuratore generale della città ha emesso un comunicato in cui afferma che la Andrade stata medicata in ospedale per un taglio sul volto. La donna, aggiunge, non ha idea del motivo dell'aggressione. La Andrade si era trasferita a Città del Messico per motivi di sicurezza, dopo che a dicembre le avevano sparato contro due volte fuori dalla sua casa di Ciudad Juarez. Norma Andrade ha fondato un'organizzazione di parenti delle donne scomparse o uccise a Ciudad Juarez, dopo che la figlia di 17 anni (Lilia Alejandra Garcia Andrade) venne torturata, violentata e uccisa nel 2001.

La notizia è su mirajuarez.org, l' Osservatorio Internazionale sui femmminicidi a Ciudad Juárez.

Leggi l'articolo "La violenza costringe all’esilio le attiviste che si battono per la difesa dei diritti umani" (.doc, 31 Kb).