Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.

Fondo Alessandra Mecozzi

Il Fondo Alessandra Mecozzi è stato donato dall'Autrice all'Associazione Zumaglino. Tale conferimento dà conto dell'importante storia personale e politica che legano Alessandra Mecozzi al Movimento delle Donne torinese, a molte donne attive alla Casa delle Donne e a Piera Zumaglino in particolare.

Il fondo conserva documenti della sua attività sindacale (nella Fiom, sindacato metalmeccanici CGIL e nell'Flm) e politica nell'ambito della sinistra sindacale, del femminismo e del pacifismo, attività che, dal 1975 al 1989, si è svolta a Torino. Vi si trovano anche minute e bozze di articoli scritti dall'autrice per quotidiani e riviste e stralci di stampa con articoli pubblicati.

L'arco cronologico di riferimento dei documenti va dal 1974 al 1999. Il riordino, la schedatura e l'inventariazione del fondo sono state ultimate nel 2007 ad opera di Paola De Ferrari, che ha curato la redazione e la pubblicazione dell'inventario nel volume Salva con nome (2007). In esso è contenuta anche la nota biografica di Alessandra.

Tale volume è stato presentato la prima volta nel maggio 2007 nell'ambito del Convegno Memorie disperse, memorie salvate, organizzato dallAssociazione Archivio delle Donne in Piemonte (ArDP).

Materiale disponibile online da scaricare: