Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.

In Casa

...Invito all'opera...

Venerdì 5 aprile 2013 ore 18,30, alla Casa delle Donne, lettura musicale dell'opera di Giuseppe Verdi

Don Carlos ovvero " anche le principesse possono sognare il principe azzurro?
a cura di Daniela Vendemiati. Scarica la locandina (.pdf, 93 Kb).
Seguirà grande aperi-cena. E' previsto un contributo per l'autofinanziamento della Casa delle Donne. Le cuoche vi pregano di prenotare.

Nuovo Laboratorio di Scrittura Creativa

"Il corpo, la mente e l'anima delle donne": nuovo Laboratorio di Scrittura Creativa alla Casa delle Donne lunedì 25 febbraio 2013 ore 18,00

Il laboratorio di scrittura creativa si rivolge a tutte le donne che desiderano esprimersi libera-mente attraverso la scrittura, a noi tutte così familiare, ma troppo spesso oppressa dai giudizi degli altri (genitori, insegnanti, colleghi/e, partners o lettori occasionali dei nostri scritti pronti a rintracciare limiti piuttosto che possibilità) e da quelli ancor più severi che noi stesse emettiamo. La tecnica proposta, legata all'esercizio dell'attenzione, dell'osservare, dell'essere realmente in rapporto con sé e col mondo sarà utile in ogni momento per un'autentica e meno caotica emersione della nostra scrittura e di una creatività che attinga alla personale riserva, conscia e inconscia di immagini, suoni, impressioni, pensieri che vivono dentro di noi.

Scambiare i frutti che emergeranno con altre donne appassionate del leggere e dello scrivere, due facce della stessa medaglia, rafforzerà e stimolerà ulteriormente la nostra capacità di esprimerci. Non occorre nessuna competenza pregressa, ma certo la disponibilità ad essere presenti e "buttarsi" nella ricerca di ciò che siamo e desideriamo comunicare.

In particolare questo ciclo di incontri avrà al centro l'essere donna, il rapporto col corpo e con la mente, come i desideri, pensieri e tensioni transpersonali che costituiscono il nostro universo. Ci offriranno input romanzi, saggi, racconti e poesie di autrici di diverse nazionalità, tra cui Christa Wolf, Yasmina Khadra, Carol S. Pearson, Elif Shafak, Wangari Maathai, Bahiyyih Nakhjavani, Maria Rosa Cutrufelli, Patrizia Cavalli, Paola Novaria, Marisa Porello, Patrizia Valduga e tante altre ancora. 

Il laboratorio é tenuto da Patrizia Nicola, scrittrice, drammaturga e Mindfulness Counselor. 

Sono programmati dieci incontri ogni lunedì dalle ore 18 alle 20.
Per la partecipazione è previsto un contributo.

Non dimenticate di prenotarvi telefonicamente (0118122519 segreteria telefonica sempre attiva) o per email ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) e . di portare carta e penna!!!

Psicodramma: inizia un nuovo ciclo di incontri

 

Martedì 5 febbraio 2013 ore 18 alla Casa delle Donne inizia un nuovo ciclo di incontri di psicodramma condotti da Lydia Rizzo e Baba Serini; vedi la breve scheda di presentazione (.doc, 27 Kb).

Gli incontri saranno sempre al martedì dalle ore 18 alle ore 20 presso la Casa delle Donne; vi preghiamo di prenotare, possibilmente entro venerdì 1 febbraio; è  indispensabile per la conduzione del gruppo la presenza di almeno cinque/sei partecipanti. Potete telefonare al 0118124428, oppure al 3496066123 o al 3397734267. Se trovate la segreteria telefonica lasciate pure un messaggio dicendo chiaramente il recapito telefonico al quale potremo ricontattarvi.
Come sempre è previsto un contributo per il finanziamento della Casa delle Donne

 

2011 - Invito al libro

 

Siamo liete di invitarvi mercoledì 26 ottobre 2011 alle ore 17,30, presso il Salone dell'antico Macello di Po, via Matteo Pescatore 7 - Torino, alla presentazione del libro

Rosetta Melani

"Fedora, tasselli di una vita difficile"

Seneca Edizioni

La storia, vera, si inquadra nel contesto storico e culturale della prima metà del secolo scorso ed è scandita in tre parti, che corrispondono a tre luoghi (Montepascali, Grosseto e Torino) dove Fedora ha vissuto. Il racconto, autobiografico, parla anche della condizione delle madri nubili, dell'immigrazione e del difficile rapporto madre-figlia. "Sono passati quarant'anni dalla morte della protagonista. Il tempo ha messo in ordine tutto. I sentimenti, il rancore, la rabbia, il senso di colpa nel cuore della figlia che, imparando a conoscere l'animo umano, anche il suo, ha compreso gli errori della madre e ha perdonato". Tutto bene? Quasi, perché c'è una domanda che rimane senza risposta ... (dalla recensione pubblicata su NOIDONNE - maggio 2011)

Rosetta Melani nasce in un piccolo borgo della Maremma toscana e da molti anni vive a Torino. Ha svolto la professione di infermiera per un lungo periodo ed ora, giunta alla pensione, può dedicarsi a ciò che da sempre ha desiderato fare: scrivere storie di vita.

seguirà un aperitivo per l'autofinanziamento della Casa delle Donne.
Scarica la locandina (.pdf, 486 Kb)